Nuova giunta, Cotugno riparte

0
3

Esecutivo a quattro, il sindaco pronto a rilanciare l’amministrazione
L’attesa sulla ufficializzazione della nuova giunta è durata 24 ore. Proprio così. Il decreto del sindaco Cotugno era pronto da lunedì scorso, ma è stato protocollato e quindi reso operativo solo dalla mattinata di ieri. La discussione all’interno del PDL è stata lunga e a in alcuni momenti tesa per via della posizione dell’ex Assessore Benedetto Iannacone. Fonti autorevoli riferiscono che i vertici provinciali e regionali del partito di Alfano avrebbero tentato fino all’ultimo momento di convincere il sindaco Cotugno a inserire come quinto assessore nel suo nuovo esecutivo, l’ex titolare dell’istruzione e del bilancio al comune di Venafro.
Il primo cittadino si sarebbe impuntato a tal punto da minacciare di mandare tutto a carte quarantotto. Ed ecco la soluzione.
Secondo indiscrezioni a Benedetto Iannacone arriverebbe questa mattina, una sorta di risarcimento per la mancata riconferma ad assessore al comune di Venafro. Quale risarcimento? E’ presto detto.
La provincia di Isernia, questa mattina, sceglierà il nuovo revisore dei conti. E da via Berta in tanti premerebbero perché la maggioranza voti Benedetto Iannacone che, a conti fatti, se venisse nominato, non perderebbe nulla economicamente perché la remunerazione per il revisore dei conti presso l’ente di via Berta, sarebbe pari o superiore addirittura a quella di un assessore che opera a Venafro. A quanto pare però, sul nome del noto politico di Ceppagna, non ci sarebbe ancora l’accordo in seno alla maggioranza Mazzuto, ma a puntare decisamente sull’ex assessore venafrano sarebbe il consigliere Romeo De Luca (tra l’altro cognato di Benedetto Iannacone) e altri consiglieri.
Il presidente della provincia Luigi Mazzuto spingerebbe per questa soluzione ma all’interno del suo gruppo ci sarebbero non pochi mal di pancia e per questo la rosa dei candidati per la carica di revisore dei conti, sarebbe piena di contendenti ma l’orientamento del PDL è su l nome di Benedetto Iannacone. Ritornando alla nuova giunta, il sindaco nel suo decreto di nomina per il vice sindaco Chiara Capobianco e per i tre assessori Claudio Petrecca, Alfonso Cantone e Nicandro Boggia ha specificato che “ gli incarichi ai predetti Assessori comunali sono gli stessi precedentemente assegnati ai suddetti assessori; quindi, Vicesindaco l’Assessore Chiara Capobianco, con competenze per Cultura, Biblioteca, Contenzioso, Pari Opportunità, Politiche della Famiglia e del Lavoro; Claudio Petrecca, Lavori Pubblici e Manutenzione, Protezione Civile; Alfonso Cantone, Polizia Municipale, Arredo Urbane Agricoltura; Nicandro Boggia, Viabilità, Segnaletica stradale, Traffico e Trasporti. Le deleghe appartenenti agli assessori della precedente Giunta Comunale sono state momentaneamente assunte dal Sindaco Nicandro Cotugno.” Rimane da nominare il capogruppo di maggioranza dopo la nuova posizione assunta da Raimondo Santilli in seno al gruppo “Alleanza”. Al posto di Santilli andrà Michele Mascio, consigliere di maggioranza di vecchio corso. Sul nome di Mascio ci sarebbero consensi unanimi nella nuova maggioranza senza i disandriani.