La Geomeccanica riparte, a fine marzo i primi assemblaggi dei macchinari

0
3

Geomeccanica -appena presa in fitto da MDT di Parma, in attesa di diventarne la nuova proprietaria- è ripartita, rifacendosi il look sia interno che esterno. E’ stato rifatto l’impianto elettrico, in buona parte portato via dai ladri nei mesi di chiusura dell’azienda metalmeccanica venafrana, ripristinati altri essenziali servizi interni e restaurati gl’esterni del complesso industriale ubicato all’ingresso sud della città, lungo la SS 85 Venafrana. Il tutto in vista della ripresa ufficiale dei primi assemblaggi dei macchinari per perforazioni e geognostica del sottosuolo, previsti a partire da marzo inoltrato. I nuovi prodotti aziendali, fanno sapere dalla fabbrica, usciranno con lo storico marchioC.M.V. “ (Costruzioni Meccaniche Venafrane, quello voluto dai fondatori e soci Vincenzo Di Lauro e Vincenzo Passarelli), essendo conosciuto e tutt’ora apprezzato sui mercati mondiali del settore delle perforazioni del sottosuolo. A tutto questo stanno lavorando, ed altre maestranze a breve verranno assunte, diversi addetti dell’ex Geomeccanica. Intanto in settimana è previsto l’arrivo a Venafro dei proprietari della MDT di Parma, per prendere visione dal vivo del nuovo stato di efficienza aziendale, conoscere le nuove maestranze, pianificare la produzione e riavviare la piena ripresa produttiva. Notizie più che confortanti per l’economia ed il mondo del lavoro venafrani e dell’intera area del Molise occidentale.
Fonte : www.quotidianomolise.it