Ondata di maltempo in Molise: tanta neve ma non freddo record

0
3

La parola a Gianfranco Spensieri, responsabile delle previsioni meteorologiche del sito www.meteomolise.it
La prima Associazione di Meteorologia interamente molisana nasce nel 2005, con lo scopo di sviluppare e diffondere la conoscenza delle scienze meteorologiche e climatologiche con particolare riferimento al microclima regionale. Grazie alla passione di un gruppo di amici è nato anche  il primo sito web dedicato alle previsioni meteo in Molise. Il successo di meteomolise.it è stato incredibile ed imprevisto tanto che registra più di 1200 visitatori quotidianamente.
L’associazione conta circa 85 soci, mentre il consiglio direttivo è formato da otto componenti, ognuno dei quali ha un compito ben preciso e specifico.Inoltre tutti i proventi, quote associative e pubblicità, vengono reinvestiti in attrezzatura, sia webcam che stazioni su tutta la regione.  Gianfranco Spensieri, che si occupa di previsioni meteorologiche ci spiega in questa intervista la situazione che si sta registrando in Molise.
Spensieri intanto come si fa a rilevare una situazione meteorologica?
 Noi ci serviamo di modelli matematici elaborati proprio per il nostro sito per rilevamenti su tutta la regione. WRF, modello fisico-matematico a mesoscala e non idrostatico, è operativo su Cluster Linux presso il centro di calcolo di meteo riccione con cui Meteo Molise collabora al fine di migliorarne la predittività sulla regione Molise. Elaborazione su Cluster Linux effettuata in memoria distribuita tramite protocollo di comunicazione MPICH2-1.2.1. ALTISSIMA RISOLUZIONE: 2.7 Km, 48 livelli verticali, step orario; Meteogramma WRF; il Modello Skiron con focus per il centro sud Italia. Grazie alla collaborazione tra Meteo Molise e lo staff dello Skiron modeling system presso il dipartimento di Fisica dell’Università di Atene. Skiron produce mappe fino fino a 72 per la Grecia ed il Mediterraneo basandosi sul modello NCEP. Il modello qui in test per Il centro sud italia è particolarmente preciso nella previsione delle precipitazioni. La mappa ad alta risoluzione è relativa alle precipitazioni di pioggia accumulate nelle sei ore precedenti. Mappa con aggiornamento quotidiano alle ore 09:30.
La perturbazione che interessa tutta l’Italia che influenza avrà sul Molise?
” La premessa è che in Molise, a differnza delle regioni settentrionali non si avrà un freddo eccessivo. Per la giornata di oggi, mercoledì 1 febbraio, precipitazioni nevose si alternano a locali schiarite, mentre nella notte tra giovedì e venerdì la situazione, in termini di precipitazioni nevose, peggiorerà su tutta la Regione. Nella giornata di venerdì si avranno fenomeni nevosi a quote collinari, 400/500 metri, mentre nella giornata di sabato sono possibili nevicate sulla costa, contemporaneamente ad abbassamento di temperatura”.
Questa perturbazione da dove arriva? E quanto durerà?
” L’area che segue la perturbazione è di origine siberiana. Come dicevo le regioni settentrionali, come Lombardia, Piemonte ma anche Toscana saranno interessate da temperature al di sotto dello 0, appunto siberiane. Per quanto riguarda la durata si annuncia una lunga fase, il maltempo imperverserà sulla regione almeno fino a lunedì, martedì della prossima settimana “.
Durante la scorsa nevicata ci si è stupiti di un fenomeno strano, lampi e tuoni associati alla neve e non alla pioggia. Di cosa si tratta?
” In affetti il termine per definire il fenomeno è temporale di neve, è molto raro anche se negli ultimi anni si verifica più frequentemente. Il fenomeno è causato dallo scontro tra due masse d’area, quella sempre più calda del mare e quella fredda del nord est. Non escludo che il fenomeno possa ripetersi anche a breve”.
Crede che i cambiamenti climatici, causati anche dall’uomo, possano interferire con i fenomeni meteorologici?
 Certo, stiamo assistendo a temperature dei mari sempre più calde, ad un considerevole aumento termico, per esempio anche il clima di Campobasso è più caldo degli ultimi 40/50 anni. Si l’opera umana può incidere ma non influisce, inoltre credo stiamo assistendo a  dei cicli climatici, come d’altronde è già avvennuto in ere passate”.
Infine Meteo Molise collabora con siti nazionali?
” Certamente. Siamo partner di Meteonetwork a livello nazionale nell’ambito Epson meteo.  Siamo orgogliosi di ricordare che l’anno scorso abbiamo organizzato anche un convegno a Campobasso col colonnello Andrea Giuliacci, e di contribuire, a livello nazionale, al rilevamento delle temperature”.
Informamolise