La ricetta contro la crisi: ottimismo e un sorriso

0
4

Il consiglio per l’anno nuovo: pensare positivo e spegnere la Tv
“C’è crisi, c’è crisi …”, si é soliti sentir dire e proclamare soprattutto dalla tv di Stato, la Rai. La gente chiaramente impaurita per le incertezze future è portata a chiudersi, a pensare al peggio, a non fare acquisti e a non spendere, aggravando ulteriormente la già delicata situazione.
Di questo passo si rischia tutti di grosso -sia chi possiede tanto e sia chi ha ben poco- e lo spauracchio del tracollo acquista sempre più realtà. Se si ferma “la macchina” dell’economia nazionale, non ce ne sarà più per nessuno ! Ed allora ? Conviene forse tapparsi in casa, non spendere più un euro, non fare più alcunché, sperando che la nottata passi in fretta ? Assolutamente no ! Non c’è niente di più sbagliato ! Ed allora che fare, visto che comunque i problemi economici sussistono e sono sotto gli occhi di tutti ? Conviene reagire, è fuor di dubbio, ed occorre farlo anche in fretta prima che sia troppo tardi. Come ? Di seguito “la ricetta” di diversi nostri lettori, convinti della loro “ teoria scaccia crisi “ : “C’è bisogno -affermano- di ottimismo, di entusiasmo e del sorriso di tutti, visti e sentiti i tanti presagi e preannunci negativi di sciagure finanziarie imminenti che si sentono e si percepiscono in giro. Non è possibile, ad esempio, continuare a sentire e vedere la tv di Stato, la Rai, troppo menagramo e che parla prevalentemente di crisi, difficoltà e cose simili. Il consiglio che diamo a tutti : spegnete la tv ed agite con parsimonia ed accortezza, facendovi consigliare dalla vostra intelligenza. E soprattutto pensate in positivo, l’unico modo per risolvere i problemi. In questo particolare momento tutti devono fare e dare la loro parte, con la massima responsabilità. Ci sia ottimismo e fiducia da parte di tutti, senza abbattersi e senza lasciarsi condizionare dagli immancabili censori. Con la forza della tenacia, dell’impegno e pensando in positivo si supererà anche il delicato momento che stiamo vivendo”. “Ricetta” semplice quindi, quella dei lettori, impostata sulla certezza delle ripresa se saranno l’ottimismo e la fiducia “i motori” della ripartenza. Una “ricetta” che consigliamo, considerando che il sorriso di chi pensa in positivo ha risolto sempre tantissime situazioni. T.A.