Giunta, altra grana per Frattura

419 8

L’assegnazione della delega alle Politiche del credito a COTUGNO NON è STATA DIGERITA DA Scarabeo che attacca su Facebook. Tensioni a poche ore dall’ufficializzazione dei nuovi incarichi.

CAMPOBASSO. Un derby tutto venafrano nelle fasi preliminari dell’assegnazione delle nuove deleghe agli assessori e ai consiglieri regionali. L’ultimo episodio che ha come protagonisti due illustri concittadini. Massimiliano Scarabeo da una parte e Vincenzo Cotogno dall’altra, ha fatto salire nuovamente il livello dello scontro all’interno della maggioranza di centrosinistra.

Fibrillazioni dovute, questa volta, all’assegnazione della delega alle Politiche per il credito. Mercoledì scorso, in conferenza stampa. Frattura aveva annunciato: “Se ne occuperà l’ingegnere Cotugno”. Parole che hanno scatenato i malumori di colui che da tre mesi a questa parte già l’aveva in mano. ossia Scarabeo. Quest’ultimo, ad alcuni diretti collaboratori, avrebbe confessato che in realtà il governatore sarebbe pronto a riconfermagli l’incarico.

Tuttavia, dopo gli spifferi e le indiscrezioni raccolte qua e là nei palazzi che contano, ieri la situazione è precipitata con una cannonata ‘sparata’ su Facebook, diventato sempre più teatro dello scontro politico.

Scarabeo ha pubblicato un post al vetriolo poco dopo le 16 e ha scatenato un terremoto. Non ha fatto nomi, ma i toni non sono stati proprio amichevoli nei confronti di un venafrano eccellente, a questo punto suo ex alleato.

‘A chi ha perso nella mia amata città: continui a lanciare provocazioni e a pretendere, con l’arroganza di sempre, cose che riguardano prettamente fatti ed ‘eventuali interessi’ esclusi. vamente personali!!! Non permetterò mai che questa regione, così comè stata svenduta la mia città, subisca violenze di soggetti che hanno letteralmente svuotato le casse pubbliche…. vigi. lenza alta e costante sulla sanità in particolare…, sanità che dovrà ruotare più attorno al cittadino e meno verso prenditori ed addetti ai lavori!!!”, ha scritto l’imprenditore.

Parole che hanno lasciato di stucco Cotugno che, ieri mattina, in un colloquio telefonico con il presidente Paolo Frattura ha ricevuto rassicurazioni sui nuovi incarichi che dovrebbero essere ufficializzati lunedì.

La Programmazione e le Politiche del credito saranno i nuovi compiti dell’ingegnere eletto con Rialzati Molise. Perciò, quest’ultimo ha deciso di non commentare il post di Scarabeo. “Non fa parte della nostra cultura e del nostro modo di fare e di dire”, ha tagliato corto con il consueto aplomb. Va bene “un dibattito civile, ma seni inizia a scantonare con allusioni senza fondamento.., è molto lontano dal nostro modo di fare politica”.

Chissà come prenderà la notizia il presidente Frattura che, dopo la conferenza stampa di mercoledì scorso, aveva auspicato maggiore serenità all’interno della sua maggioranza. Probabilmente l’architetto aveva già il sentore di qualche velato malessere. Perciò, ora dovrà dare fondo a tutte le sue capacità di mediazione per appianare i dissapori. Domani ridistribuirà le deleghe agli assessori e assegnerà (finalmente) nuovi incarichi ai consiglieri Ciocca, Parpiglia, loff redi, Di Nunzio, Totaro e Cotugno.

E non vorrebbe provocare nuovi scossoni all’interno della sua squadra di governo. Ma qualcuno da Venafro ha commentato amaramente: “E’ ripresa la guerra tra Patriciello e Scarabeo”. S.P.
fonte: quotidianomolise.it

There are 8 comments

  1. Mi sembra più che giusto vista l’enorme differenza di voti tra cotugno e scarabeo, chi ha più voti ha posti di maggior prestigio.
    bravo frattura

  2. Sono così tanti i voti di differenza…vedi bene!! Una domanda sorge spontanea,ma perche’ Cotugno il pelato( non perche’ calvo,ma per i regali noti fatti in campagna elettorale) chiede proprio una delega di Scarabeo ?Mi pare che Scarabeo parli solo di sanita’ e non di altre cose…e’ tutta una montatura giornalistica ..

  3. si circa 1400 v0ti |

    circa 1400 voti se non 1600 , meglio regalare pelati che fingere di avere fabbriche e offrire posti di lavoro.

  4. Conta bene ..vedi i dati della prefettura |

    Scarabeo avra’anche ridimensionato le sue attivita’,che nulla hanno a vedere con la politica e i “prenditori”,ma di sicuro NON HA FATTO CONCORDATI PREVENTIVI E/O FALLIMENTI ..il dato di spesa della sua campagna elettorale l’ha reso pubblico ,VOI POTETE DIRE LO STESSO ? Comunque Scarabeo e’ assessore con le deleghe iniziali assegnategli e il pelato e acqua r’fuoss…..

  5. ooooh , che succede? ricominciamo? se qualcuno vuole la guerra basta che lo chiede, non aspetto altro……………… per ora fuori da questo portale ” serio ” i vostri argomenti non sono graditi, anche perchè non ne avete.

  6. Scarabeo rappresenta la negazione nel far politica, secondo me litiga anche con se stesso! Siamo rovinati..,…

  7. Studia bene ... |

    Il concordato preventivo per tua informazione è una procedura concorsuale, dove possono accedere solo le aziende cosiddette “sane” , dove i crediti vantati superano di gran lunga i debiti….. Si parla di una rinegoziazione dei crediti/debiti, che solo in casi estremi porta al fallimento ma visto che è una procedura attivata dal tribunale il quale verifica la situazione patrimoniale/economica dell’impresa ritenendola meritevole ma sopratutto sana. I criteri del concordato sono molto severi non tutte l’impresa possono accedervi…. Per rendere più accessibile la procedura hanno attivato in questi ultimi mesi il concordato in bianco L134/2012! Quindi prima di diffamare un’imprese sana che si sono trovate inpelagate in una crisi economica dove non si riescono più a riscuotere crediti con amministrazione pubbliche ( vedi comune di venafro 1000000 di euro) informati bene. Mi piacerebbe sapere il tuo lavoro forse il ( ciarlatano) , rischia con il tuo è dopo ne discutiamo…….C’è un solo bene:il sapere. E un solo male: l’ignoranza.

  8. primo: firmati come da regolamento, secondo punto, facci capire quale azienda è stata diffamata, avete la diffamazione facile, basta che uno vi tocca e urlate alla diffamazione, meno male che la gente vi ha pesato.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi