Articoli correlati

19 Comments

  1. 1
    DrakunoW

    DrakunoW

    OlèeeeeeEeeeeee finalmente inquinamento fresvo fresco e mi sembra giusto

  2. 2

    Antonio

    Le nostre istituzioni sembra non funzionino.

    La possibilità di mettere fomti di inquinamento va valutata in rapporto ai limiti tollerabili. Venafro già subisce un inquinamento oltre misura che deve essere ridotto, se serve anche riconsiderando le quantità di sostanze inquinanti che possono immettere nell’ambiente le fonti esistenti. Inserire ulteriori fonti senza fare questa valutazione, potrebbe voler dire che rientra nelle logiche di un sistema ad alto livello di corruzione.

  3. 3
    DrakunoW

    DrakunoW

    L’energonout doveva bruciare gusci di noccioline mi sembra, questi cosa devono fare? cospargono la pianura di petali di rose? io non credo in questi conquistatori che vedono la piana di venafro come un pozzo dove attingere soldi e distribuire inquinamento, non c’è controllo e in molti casi ( s’e’ visto) il controllore è anche il controllato, quindi io come cittadino non credo in niente , se non al fatto che dolcemente e silenziosamente un’altra supposta sta arrivando nello sfintere dei venafrani. Ci vogliamo svegliare o no? ma non vedete quanta gente muore a venafro di tumore, leucemia, la vogliamo smettere di scassare il cazzo a questa pianura?la legge che dovrebbe controllare dove cavolo sta? dove sono questi tutori dell’ordine , i nuclei anti sofisticazione dove cavolo stanno? sono buoni solo ad andare per le varie aziende a prendere mazzette? ora davvero è troppo, invece di pensare alle cazzate , feste e festicciole riuniamoci per discutere della nostra salute, nonn è giusto che sia solo un gruppo di mamme che deve salvaguardare la salute dei cittadini, sono i cittadini che devono iniziare a fare domande, a mettere in croce le autorità competenti.

    Continuiamo a fottercene tanto…………….

    Dimenticavo , dietro quest’altro mostro che sta per nascere , ci sono esattamente le stesse persone che cercano di trasformare da anni la pianura di venafro in una discarica.

  4. 4

    Antonio

    Conquistadores?

    Non avrebbero gioco facile se non ci fossero i venditores!!

    e per poter fare il venditores bisogna occupare qualche poltrona?

  5. 5

    La domanda sorge spontanea

    Cosa c’entra la Diemme precompressi sud che si occupa di prefabbricati in cemento con una discarica??

  6. 6

    diossinus

    recupero di rifiuti non pericolosi…..se se , come no !!!!

  7. 7

    Antonio

    La CUMBIA DI CHI CAMBIA, famosa canzone di Adriano celentano dell’anno passato, ad un certo punto dice

    C’è che compra gli arbitri in quanto gli arbitri si lasciano comprare.

    Rifiuti non pericolosi per garantire la collettività…….per trattare poi anche i rifiuti pericolosi basta provare a comprare qualche arbitro? E’ questo che potrebbe intendersi dall’intervento di diossinus?
    Diossinus, la diossina si forma nella combustione della plastica. L’inceneritore di Pozzilli è autorizzato a bruciare in CdR (composto da rifiuti) che, per legge, può contenere delle percentuali di plastica.
    Per contenere la produzione e rilascio di diossina nell’aria occorre bruciare, complessivamente, fino ad una certa quantiotà di CdR e quindi di plastica. Se c’è troppa diossina qualcuno brucia plastica in maggiori quantità del consentito. Chi? mandiamo gli arbitri a controllare?
    Ma se in Italia la corruzione di sistema è elevatissima, ciò vorrebbe dire che nemmeno l’innocente può dire che non si lascia comprare, chi ci crederebbe? Occupa una poltrona politica o dirigenziale e…sei in odore di corruzione o sei già corrotto altrimenti non ti avrebbero mandato ad occupare quella sedia o sei santo da fare?

  8. 8

    Ramon

    State tranquilli perchè l’A R P A ci salvaguarderà come ha fatto finora, che preoccupazioni avete questo è il posto più bello del mondo soprattutto per chi amministra e concede a proprio uso e consumo autorizzazioni di vario genere…..

  9. 9

    Si infatti

    L’arpa ci salvaguarderà: ha trovato un altro sponsor!!!

  10. 10

    BAh...

    Io mi meraviglio soprattutto dei cittadini di Pozzilli e S maria. Ma non vi interessa la vostra salute e quella dei vostri figli??? Eppure ne avete avute tante di morti per leucemie e neoplasie, senza contare gli attuali malati!!

  11. 11

    Chi è

    chi è che vuole aprire questo impianto di smaltimento e recupero?

  12. 12

    Peppino

    Vista la tipologia di attivitá dell’azienda e le ton/gg di smaltinento e recupero penso si tratti di un impianto di recupero e riciclo di materiali inerti classificati in base alle normative non peticolosi, come terre e rocce da scsvo. Per cui non sllarmismoci e concentriamoci su energonut e colacem , i veri inquinatori !

  13. 13

    udite udite!

    la minoranza del comune di pozzilli si è accorta che stanno abilitando l’ennesimo mostro! meglio tardi che mai!

  14. 14

    lo vogliono aprire

    I Valerio

  15. 15

    Non avevo dubbi!!!

    Ma i Valerio perchè non vanno ad aprire le discariche dalle loro parti anzichè rompere le scatole quì dove già stiamo in una situazione allarmante in quanto ad inquinamento?

  16. 16

    federico

    Spazzatura e derivati vuol dire anche ingresso della camorra,pertanto a prite bene gli occhi cari venditori,poichè con la vostra vendita non solo state avvelenando la vostra città ma state anche dando la possibilità a dei personaggi senza scrupoli di rovinare tutto ed anche il futuro dei vostri figli a parte la salute

  17. 17

    Caro Sindaco di Pozzilli

    se questo progetto và in porto si troverà ad avere a che fare con gente senza scrupoli della peggiore specie sulla terra! Auguri!

  18. 18

    Antonio

    Anche per i progetti senza scrupoli c’è chi farà i soldi a palate e chi ci rimetterà.
    Basta rientrare tra coloro che faranno i soldi a palate………e il gioco è fatto!!!!!!!!!!

  19. 19

    miky

    Adesso ho conoscenza di questa delibera del comune di Pozzilli , ma l’inquinamento degli inceneritori e’ da tempo . Per conoscere il reale danno alla nostra salute basterebbe anche solo informasi su internet , ma noi cittadini non solo di Pozzilli e di Santa Maria , anche di Venafro , noi ,abbiamo la conoscenza diretta , sulla nostra pelle , per l’elevato numero di tumori accorsi negli ultimi anni , in una zona demograficamente piccola . Attenzione , nessuno è esonerato , neanche i nostri amministratori senza scrupoli , che potranno essere dei potenziali ammalati .
    Uniamoci e scendiamo in piazza , come hanno fatto altri comuni di altre regioni per la stessa causa . La salute non si delega.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2O07/2016 Tutti i diritti sono riservati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi