Nuova farmacia, accolta la richiesta dei disadriani

Si vede proprio che la città di Venafro è governata da una… minoranza! Proprio così. Ora qualsiasi richiesta di consiglio comunale viene accolta nel giro di 24 ore. Nei giorni scorsi i cinque consiglieri disandriani (Santilli, Benedetto Iannacone, Viscione, Sergio Petrecca e Valvona) avevano scritto al presidente del consiglio per la convocazione di un consiglio straordinario per trattare l’argomento riguardante la possibile apertura di una nuova farmacia sul territorio di Venafro grazie alla nuova norma delle liberalizzazioni volute dal governo Monti. Detto, fatto. Il presidente del consiglio Nico Palumbo ha così convocato per questa mattina, alle ore 9,30 tutti i consiglieri comunali per un’assise straordinaria. Non è mai capitato a Venafro una cosa del genere anche in presenza di problematiche più scottanti e urgenti.
Si vede che siamo già in campagna elettorale e qualsiasi cosa che arriva a Palazzo Cimorelli diventa oggetto di trattativa. Bene così. Anche perché la minoranza che governa la città, può sentirsi ancora maggioranza. Con buona pace di tutti. M.F.


Related Articles

‘Aspettando San Nicandro’, anteprima alla festa: in arrivo Gigione e Jo Donatello

Una novità, quest’anno, in vista delle festività patronali venafrane del 16, 17 e 18 giugno in onore dei Ss. Martiri

Molise, consiglieri rischiano di andare a casa: legge per salvare poltrona

Mentre soffia sempre più forte il vento della protesta contro gli sprechi della politica, la più piccola regione d’Italia, il

20 commenti

COMMENTA
Non ci sono commenti! commenta per primo questo post!

COMMENTA

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi