La Chiesa di S. Paolo

Prendendo in prestito le informazioni fornite dal Masciotta ricaviamo che negli anni immediatamente prima del 1182 già esisteva così come si ricava da un istrumento del 1328. Nella veste attuale non conserva nulla della sua origine medievale essendo stata trasformata verso il XVIII secolo secondo il gusto del tempo. La facciata è separata in due ordini da una pronunciata cornice in stucco e il portale rettangolare è realizzato in pietra di S. Nazario. Ai lati estremi della facciata lesene accentuano la verticalità della facciata. Al di sopra del portale troviamo un grande finestrone con arco ribassato. Tutta la facciata si conclude con una serie di cornici semiellittiche.
L’interno è a unica navata ripartita in senso longitudinale da due arconi. Sul lato sinistro del presbiterio un piccolo ambiente veniva utilizzato come sagrestia. Nel vicoletto a lato della chiesa si trova la casa canonica.