La Chiesa dei Santi Martino E Nicola popolarmente detta S. Antuono

Esistente già nel 1.300 la chiesa dei Santi Nicola e Martino si trova all’interno del borgo medievale. La facciata è divisa in due da una cornice modanata e l’accesso alla chiesa avviene attraverso il portale rettangolare sovrastato da una lunetta semicircolare che ha come diametro una misura inferiore a quella della parte superiore del portale sottostante. Ai lati di questo due nicchie. Nella parte superiore, in asse con il portale, troviamo il grande finestrone ad arco ribassato e due nicchie con le raffigurazioni dei due Santi a cui è intitolata la chiesa. Nell’angolo in basso una colonna romana è inserita nella muratura. Tutta la composizione ha una conclusione triangolare e nella parte più alta due archi ospitano le campane.
Fortemente danneggiata nel novembre e dicembre 1943 fu chiusa al culto nel 1965.
La casa canonica conserva importanti ricordi in quanto ha ospitato spesso Padre Pio che durante la sua permanenza a Venafro andava ad insegnare la dottrina cristiana e le canzoni mariane alle bambine della parrocchia.
Il crollo quasi totale delle volte e una copertura provvisoria in lamiere, diventata definitiva, portano lentamente il monumento verso il definitivo collasso.