IL GIRONE DEGLI IGNAVI

24
8175

489_43_IgnaviE io ch’avea d’error la testa cinta,
dissi: “Maestro, che è quel ch’i’ odo?
e che gent’è che par nel duol sì vinta?”.
Ed elli a me: “Questo misero modo
tegnon l’anime triste di coloro
che visser sanza ‘nfamia e sanza lodo. III canto Inferno

Chi sono gli “ignavi” nell’ Inferno di Dante?  Gli ignavi sono coloro che durante la loro vita non hanno mai agito, né nel bene né nel male, senza mai osare avere una idea propria, ma limitandosi ad adeguarsi sempre. Nel Canto III dell’ Inferno, Dante, nella sua Commedia, li inserisce nell’Antiferno, perché li giudica indegni di meritare sia le gioia del Paradiso, sia le pene dell’Inferno, a causa proprio del loro non essersi schierati né a favore del bene, né a favore del male. Sono costretti a girare per l’eternità attorno a una bandiera bianca – simbolo della loro incapacità di schierarsi, in vita, da una piuttosto che dall’altra parte – punti da vespe e mosconi. Il loro sangue, unito alle loro lacrime, si mescola al fango dell’Inferno, come se questi dannati fossero dei cadaveri, morti viventi sepolti vivi, con il corpo straziato dai vermi.
C’è un posto, nelle vicinanze della nostra città, dalle sembianze molto simili  a quelle del girone degli ignavi. Un posto dove da anni si subiscono gli effetti negativi di un ECOMOSTRO  ma si continua a far finta di niente mentre la gente continua a morire di cancro e si ammala di leucemia. Un posto dove arriva un  personaggio della malavita agli arresti domiciliari accusato di riciclaggio e corruzione aggravata  e associazione di stampo camorristico e non ci si degna neanche di chiedersi: perché proprio qui?
Va ricordato che circa un anno e mezzo fa sorse un comitato che protestava per la realizzazione di una struttura di accoglienza per ragazzi disagiati chiamata “Casa di Tom” . Strano che si protesti per un proposito di beneficenza ma non desti preoccupazione l’idea di avere come “compaesano” un indagato per camorra!
Certo è che il mondo è bello perché è vario e ognuno pensa e agisce in modo diverso e forse ciò che a noi sembra preoccupante per altri invece non lo è e viceversa. Ognuno raccoglierà i frutti di ciò che ha seminato!

” L’anime triste di coloro/ che visser sanza ‘nfamia e sanza lodo…..”

24 Commenti

  1. Robespierre dei mie stivali, ma dimmi una cosa se ti riesce. Ma tu oltre a segnalare queste notizie, di così concreto ed eclatante’ cosa fai?

  2. sicuramente fa piu’ di te 😀 che ti vesti da eroe dietro un pc, è la sacrosanta verità quella detta perchè non si puo’ essere passivi dinanzi a qujeste cose.

  3. Chi mi conosce sa cosa faccio. E tu invece, oltre a scrivere questi commentucci da quattro soldi anonimatamente, cosa fai di eclatante da poterti permettere di giudicare me??

  4. Mario S. 😀 non ha capito che qui sopra lo mettiamo alla berlina e lo facciamo camminare a pass r caglina, calmo calmino con gli admin che ti fulmino , primo ed ultimo avviso.

  5. Io a differenza di te, non scrivo commenti pieni di luoghi comuni e esorbitane saccenza.. Riportare gli eventi come tu solitamente fai, è cosa da mediocri perchè denota una certa predisposizione a considerare alcuni aspetti probabilmente negativi e rimanere inermi di fronte agli stessi. Dante ti avrebbe sicuramente collocata in un Cocito per le tue continue e pesanti lamentele. Adesso non disturbarti a rispondere perchè non avrai più la fortuna di interagire con me, persona colta e raffinata.

  6. Raffinata? una persona che crede in quel che dice almeno ci mette la firma , quindi cala che non sei alto e raffinato quanto credi, anzi………

  7. Caro Ciro fai tesoro di questa massima filosofica: meglio un valido pensiero senza firma che mille inutili pensieri firmati. Statt buon.

  8. Raffinatissimo e colto (si fa per dire!) Giuseppe M. o MArio S. o chiunque tu sia tanto sempre un ridicolo e insignificante anonimo da quattro soldi rimani, le mie continue e pesanti lamentele sono crude e schifose realtà che struzzi come te fanno finta di non vedere e sentire. L’anonimato quasi sempre è sinonimo di vigliaccheria. Chi esprime le proprie opinioni deve avere il coraggio di farlo alla luce del sole non celandosi dietro firme posticce.Quindi inutile che ti adoperi per trovare massime filosofiche che giustifichino questo tuo omertoso modo di fare!! Dante a te invece, ti avrebbe sicuramente collocato nel Quinto Cerchio tra gli Iracondi e gli accidiosi! Li avresti trovato tanta compagnia sommerso nella palude di Stige! Ti ringrazio anticipatamente per la tua sicuramente futile non risposta….

  9. Non ti curar di loro ma guarda e passa. Continua con le tue denunce. Nessuno è profeta in patria.

  10. Signora Di Filippo continui con la sua indignazione e con le sue denunce. Se ci fossero più persone come lei l ‘Italia sarebbe sicuramente un posto migliore. Chi non si indigna è al pari di chi commette il crimine qualunque esso sia.

  11. …..quindi tu vorresti manifestare contro una persona che affitta una villa?

  12. luogocomunista , ma fatti un clistere per cortesia prima di fare domande da idiota.

  13. E certo, che sarà mai uno schifosissimo camorrista che sconta gli “arresti” in una villa con piscina a due passi da casa tua?!! Mah… più leggo i commenti più mi rendo conto che fa comodo non capire..

  14. X luogocomunista
    😀 E’ una battuta di spirito? Se così fosse complimenti! hai un futuro assicurato nel cabaret!! Se così non fosse invece il problema sarebbe abbastanza serio!!

  15. Si, blatera pure, ma alla fine la conclusione? Il tuo messaggio è talmente privo di contenuto che la mia “penna” sussulta per l’offesa a cui la sto sottoponendo seguitando a risponderti. Continui a ribadire inutili cose scarne di contenuti. Ma quello che desta perplessità e forse preoccupazione, è che sembra quasi che lo scoprire chi si nasconda dietro un commento sia per te una cosa estremamente importante. Forse più del messaggio stesso. Ma fammi capire, che io sia Francesco, Mario, Assunta o Nicola, fa tanta differenza? Ci sono una marea di opere firmate che fanno letteralmente ribrezzo, altresì esistono opere di artisti ignoti che sono l’apoteosi della massima espressione artistica. Se hai difficoltà a capire questa metafora, te la spiego in maniera consona alle tue capacità intellettive. Di un’opera, non è importante chi sia l’autore ma la bellezza dell’opera stessa. Un abbraccio.

  16. MA tu guarda. La persona colta e raffinata aveva scritto che non avrebbe più interagito con me! Oltre che anonimo insignificante sei anche incoerente!! Certo che fa la differenza sapere chi sei perché solo un codardo può permettersi di criticare ciò che scrivo usando nomignoli a caso! Abbi il coraggio di mettere il tuo nome e cognome piuttosto che nasconderti dietro un pc e sparare sentenze! Scriveva Oscar Wilde: Le lodi mi rendono umile, ma quando mi insultano so di aver toccato le stelle!! Buona vita ANONIMO!!!!

  17. Ancora con la storia dell’anonimato?
    possibile tu non sappia dire altro?
    Che tristezza!!!

  18. smettetela dai, l’anonimato è consentito e la signora ne è pienamente consapevole, credo che la cosa si stia dilungando oltre il dovuto, uscendo fuori tema, lo sapete che la casa di tom ha preso 200 mila euro di finanziamento ? che qualche buona anima pia ci fa sapere come vengono investiti questi soldi che sono stati inviati dalla regione e quindi pagati dai contribuenti? Chi gestisce la casa di tom?

  19. Vero. Che tristezza. Stare qui a rispondere ad un vigliacco che non ha altro da fare che rompere le scatole a chi espone le sue considerazioni FIRMANDOSI!! Fermati per favore. stai facendo una pessima figura!
    Mai affermato che non sia consentito essere anonimo ma ci sono anonimi intelligenti i quali esprimono i loro pareri in modo educato e inerente alla tematica esposta e anonimi stupidi, come in questo caso, che continuano ad arrampicarsi sugli specchi per chissà quale assurda ragione scatenata da chissà quale disagio personale. Per quanto riguarda la casa di Tom chiedete al signor “sotuttoio” !! sicuramente vi illuminerà con la sua cultura e raffinatezza!!

  20. Parli di pessima figura? proprio tu che tutto hai fatto tranne che rispondere alle mie domande. L’unica cosa che hai ribadito è quella riguardo all’anonimato. A parte questo, non sai dire altro. In ogni caso, ritenendo che esaudire una tua curiosità è per te una cosa estremamente importante, ti scrivo il mio nome. Mi chiamo Giuseppe Molinaro, sono da poco ospite della città di Venafro e inizio a conoscere sia persone interessanti che ciarlatani come te. Adesso per cortesia mi useresti la gentilezza di rispondere alla mia prima domanda?

  21. Giuseppe, Mario chiunque tu sia ( perchè anch’io potrei dichiarare di chiamarmi Genoveffa Pincopalla tu che ne sai se esisto veramente) io al contrario di te ho espresso le mie opinioni circa alcune tematiche che a mio avviso dovrebbero scuotere le coscienze della gente come te, che addirittura attacchi la mia persona solo per il fatto che mi sia permessa di scrivere considerazioni sugli arresti domiciliari di un camorrista! Un pò assurdo non ti sembra? A quale domanda dovrei rispondere? A quella dove mi chiedi io cosa faccia di concreto ed eclatante? Mi pare di averti già risposto, sei poco attento!! comq ora una domanda te la faccio io: ma per caso sei tu che hai affittato casa a Cosentino? O magari sei un suo amico? No perchè davvero non si spiega questo stupido accanimento che hai nei miei confronti!! Vedi,nonostante tu abbia fatto finta di firmarti continui ad essere molto poco chiaro!! A me non interessa sapere chi sei non ne ho alcun bisogno ma a te perché interessa tanto contraddirmi? Poni elementi SERI di discussione e magari se ne può parlare, ma sinceramente perdere tempo con uno che si firma ad ogni commento in modo diverso tentando di distogliere l’attenzione sui temi riportati nell’articolo proprio non mi va!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
inserisci il tuo nome