settembre 25, 2016

Articoli correlati

11 Comments

  1. 1

    futuro nerissimo

    Ma per fortuna ci sono i CARABINIERI che sono sempre rintracciabili. Questa sera lavatrice in til perchè senza acqua, cerco di chiamare al Comune ma non esiste alcun numero di reperibilità, PROVO TUTTI I NUMERI ESISTENTI SU INTERNET INERENTI IL COMUNE DI VENAFRO MA NULLA, NEPPURE AI NUMERI DEI VIGILI URBANI RISPONDE NESSUNO , chiamo il 112 e i carabinieri gentilissimi mi informano che sono già contattati da altri cittadini e che loro sono riusciti a rintracciare i vigili urbani ( credo fisicamente perchè a telefono sono irreperibili) e della mancanza a venafro di squadre tecniche che possano essere allertate in orari diversi da quelli di ufficio per risolvere problemi urgenti. L’assurdo è che i vigili non hanno una reperibilità telefonica, eppure oggi 16 luglio credo debbano essere in servizio poichè giorno di festività per Venafro.Per fortuna che ci sono i carabinieri ma la macchina comunale è veramente inefficiente.Chisà se il commissario troverà voci di spesa inerenti le reperibilità fittizie???? noi intanto siamo senza acqua e con la lavatrice rotta.

  2. 2

    incosciensa

    Spero che al comune si siano attivati per capire almeno l’entità del danno perchè se vi è una perdita di acqua molto forte fino a domani mattina quando riiniziano a lavorare si possono creare danni serissimi e mettere in pericolo anche la vita delle persone.

  3. 3

    M.B.N.

    siano licenziati

  4. 4

    carmine

    e chiama a Muagon, fa pur na magia.

  5. 5

    Comitato Rivoluzionario!

    Compagni e compagne, il germe capitalista che ha oppresso la città di Venafro negli ultimi quarant’anni deve essere estirpato. Alle prossime elezioni i padroni che ci hanno reso schiavi, servi, miserabili, devono pagare duramente il loro scempio. Devono capire la catastofe ed il dramma creato. Il popolo è allo stremo e il suo sdegno e la fame di rivolta deve essere catalizzata all’interno di un comitato di liberazione per impedire, con ogni mezzo, anche la forza, che i padroni ed i loro manutengoli, facciano ancora scempio della nostra nostra città.

  6. 6

    GIUSTO!

    Concordo pienamente il tuo commento!

  7. 7

    futuro in nero

    la situazione sara’ anche tragica , ma comunque sia , tutti vogliono andare a sedersi sulle poltrone del comune .

  8. 8

    nicola

    X Comitato Rivoluzionario” Quello ch e professi mi sembra giusto ma purtroppo a Venafro ancora devono nascere persone con gli ammennicoli e dotati di cervello pensante capaci di …rivoluzionare qualcosa, i politici Venafrani pensano solo alla pancia di politica non ne hanno mai masticato altrimenti la citta’ non si troverebbe allo stato “quo”.
    Non preoccuparti per lo scempio che potrebbero fare poiche’ non c’e’ rimasto che il nulla . Non voglio fare la cassandra della situazione ma onoscendo l’indole Venafrana (apatica e rassegnata a qualsiasi evento) alle prossime elezioni saranno eletti sempre i soliti compari comparielli

  9. 9

    Antonio

    si vede che per chi ci si siede…non è mai tragica

  10. 10

    Anonimo venafrano squola bassa.

    “Chi governerà avrà una eredità pesante” dice Vincenzo Cotugno.Ma quando mai dico io.Chi governerà successivamente si comporterà come tutti i precedenti:interessi propri e dei propri famigli.Tanto non paga mai nessuno.

  11. 11

    nik

    Ma cosa vi aspettate da un’Amministrazione comunale che ha nominato e retribuito a peso d’oro la Segretaria Generale,una figura dirigenziale, che non era neanche prevista nell’organico .Neanche in un comune capoluogo di regione il Segretario Generale percepisce la retribuzione pari a quella elargita dal comune di Venafro al proprio Segretario Generale. Sezione della Corte dei Conti Regionale dove sei…….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2O07/2016 Tutti i diritti sono riservati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi