E finalmente hanno dato il colpo di grazia all’ospedale di Venafro, così finisce questo teatrino

    12

    Tutto iniziò nel 2007/2008  , quando cominciarono a circolare voci sulla chiusura  dell’ospedale di Venafro.  Era una  struttura imponente ed efficiente progettata con le più moderne tecnologie, non poteva mai diventare un deposito abbandonato, era l’ospedale più produttivo nell’arco di molti km , la punta di diamante della sanità molisana e i Venafrani non avrebbero mai creduto nel fatto che da lì a poco tutto sarebbe stato smantellato per l’interesse di poche persone, che avevano messo su un teatrino con un solo fine, smantellare l’ospedale per  trarne benefici personali /aziendali e prestigio agli occhi della gente .L’ombra dell’ospedale morente diventava sempre più una realtà e nei mesi ne abbiamo sentite tantissim, ma oggi leggendo l’articolo apparso su  Molise24.it dell’amico Mario Lepore ho capito che , l’altra supposta per i venafrani era finalmente entrata in tutta la sua grandezza, senza fare tanto rumore.
    Strano però, visto che i  giornalisti    poco tempo fa urlavano in prima pagina  che ortopedia era un reparto di eccellenza e ora? Ora cosa è successo? Ah ecco si avvicinano le elezioni e non potendo mentire sulla morte dell’ospedale i nostri amati politici hanno deciso di mostrare il vero lato della medaglia.

    Certo c’è da dire che sono stati bravi tutti , se la sono giocata bene la sceneggiata sull’ospedale! La questione ospedale  ha dato visibilità  a molti  politici che senza la sua morte sarebbero rimasti dei normalissimi sconosciuti, per esempio ricordate quello che urlava:  ” benvenuta ostetricia / benvenuta ginecologia”? Lui fu uno dei pochi a firmare a favore del psr che ha decretato la morte del nostro nosocomio.

    E il Petrecca ribelle che immediatamente si azzittì appena venne assunto nel direttivo di molisedati? Come le due ribelli, ve le ricordate? E l’ex sindaco Cotugno e l’assessore Di Sandro che minacciavano di dimettersi se toccavano l’ospedale?
    Il Giornalista ha detto che nell’arco di 60 km non ci sono altre strutture in grado di affrontare problemi di natura Ortopedica, sbaglia sapendo di sbagliare oppure per guardare troppo lontano non ha visto che la  m…. la stava pestando con i piedi,  perchè entro 4 km tra poco comparirà un reparto efficientissimo di ortopedia e indovinate chi lo gestirà? Come, guardando nella sfera, ho visto anche che entro 4 km avrà vita un centro di pronto soccorso, indovinate dove?
    Ci hanno preso per i fondelli spudoratamente , giornalisti e politici che hanno messo su questo teatrino solo per prendere in giro una cittadina intera , danneggiandola , umiliandola  e avendo solo cura di portarla ai livelli di paesini limitrofi che come potenzialità non potevano minimamente competere con la nostra cittadina.

    Con la chiusura dell’ospedale un indotto economico enorme è venuto a mancare alla città  che ora inizia a soccombere sotto i colpi della crisi e della mancanza di organizzazione.
    Si dovevano creare i punti di eccellenza , diceva uno di questi pagliacci, è vero i punti di eccellenza si dovevano creare ma non privatizzandoli.

    Cosa aggiungere di più? Abbiamo perso il fiore all’occhiello della nostra città  e ormai, inutile prenderci in giro, non c’è più nulla da fare. Ai posteri l’ardua sentenza…….

    scusateci lo sfogo

    Gli Admin

    Un mi piace o un non mi piace per continuare

    LOGO2014

    12 COMMENTS

    1. Cari Admin, la sentenza non la devono dare i posteri, ma noi! Ci stiamo facendo castrare senza ribellarci. C’è chi sia umenta lo stipendio con ridicole presupposti normativi e chi ci rimette la salute; soldi; tasse sproporzionate; disservizi in ogni settore; e chi più ne ha più ne metta.
      Stanno emungendo ogni nostra risorsa. Sembra quasi che la ghigliottina sia stata usata contro il popolo (caprone). Ci stiamo facendo “ammazzare” senza reagire.

    2. il popolo di venafro dia la prima risposta quando i politici ( i primi responsabili della distruzione di venafro ) ci verranno vicini……ci fermeranno per strada……cercheranno di offrirci un caffè…..e ci chiederanno il voto ( perchè lo faranno senza vergogna ) , beh , allora la risposta sia dura….durissima……

      • Io propongo da subito di incominciare a boicottare i politici responsabili della catastrofe che si è verificata in Città. Ovvero di non salutarli più quando li si incontra; se sono professionisti, di non rivolgerci più a loro per i servizi professionali; se sono imprenditori di non acquistare ciò che producono; insomma di allontanarli dalle nostre relazioni sociali. Cerchiamo di essere uniti, in questi comprtamenti. Svegliamoci.

        • Non salutare più?
          e credi che negando un saluto cambi qualcosa?
          bsta solo non votarli più, magari continuando a salutare a maggior ragione.

      • Io, alle scorse lezione alla classica domanda “mi dai il voto” ho detto più volte ” NO “. Forte e chiaro!
        …e no come si fa abitualmente ” ho detto di si a tutti, perchè a te dovrei dire NO”
        L’ho fatto, e nella cabina ho votato secondo coscienza!
        Volete sapere quali sono state le conseguenze a quel mio “NO”, qualche politico non mi ha più salutato…non potete immaginare quanto mi è dispiaciuto!
        Purtroppo noi Venafrano, siamo un popolo che parla molto e agisce poco!
        Ce ne usciamo con “…e tanto non cambia niente!”
        Non è così gente, svegliamoci!

    3. Sono tutti i poltici indistintamente i responsabili della catastrofe.
      Devono ansdare a casa.
      Votare compatti il Movimento 5 Stelle in tutte le consultazioni. Soloi così potrà avviarsi uanfase di rientro annullando tutti i centri privatii cui posti letto devono essere non superiori di quellipari al 10% delle strutture pubbliche. La pianificazione politica di “presunti” intrallazzi parte da lontano…e coinvolge tutto il sistema partitico.

      • ma se si volesse anche votare grillo chi realmente a venafro appartiene a questa corrente politica?
        la realtà è un’altra così come la linea a livello nazionale ha portato l’Italia lentamente a soccombere stessa linea che abbracciava in tutto e per tutto il “nostro” rappresentante a Montecitorio, tale Silvio Berlusconi, che per chi ha facimente dimenticato, a causa del porcellum è stato eletto in Molise… e di conseguenza tra il vero porco e il suo fido lecchino ci ritroviamo in questa squalida situazione e mentre chi fino a meno di anno fa gli era contro ora avrà i privilegi mangiando sulla spalle dei venafrani in primis… alla fine tutta quella linea politica è andata totalmente in culo ai venafrani… qualcuno in tempi non sospetti portò all’attenzione della cittadinanza e dell’amminstrazione come poter meglio gestire la questione, ma come sempre furono snobbati e a distanza di qualche anno ecco qual’è la situazione… Pozzilli 2300 abitanti è di fatto sanitariamente parlando più importante di Venafro… non dimentichiamoci che in passato altri amministratori impedirono che il sanatrix diventasse quallo che ora è la neuromed… alla fine come la giri la giri Venafro paga pesantemente le colpe di una classe politica da sempre complice e prona ai poteri forti. se i venafrani non farnno in modo di divincolarsi da tutto questo andremo sempre peggio anche se al peggio non c’è mai fine visto i tumori e lo schifo di cementificio ee energonut stanno facendo morire lentamente la nostra piana. bisognerebbe resettare il cervello di tanta gente che sono troppo egoisiti ed ipocriti ed in “compenso” allo stesso tempo sono bravissimi a leccare le palle di alcuni personaggi che solo a chiacchiere sono buoni a parlare del bene e dei servizi per la cittadinanza!

    4. fermiamo questo massacro della città. per una volta prego i venafrani di unirsi e combattere . il bello sappiamo pure chi e allora muvemc.

      • Perchè sarebbe una cosa augurabile che possa esserci entro 4 km e non dovere andare ad Isernia, comn sperpero di tempo energetico e con ulteriore inquinamento per l’ambiente.
        SAe questo è il disegno e se non potremo evitarlo…ma afcendo come i NO-TAV , incominciando a bloccare il traffico e chiedendo la verifica di come hanno fatto diventare improduttivo l’Ospedale di venafro……perchè da ospedale produttivo l’hanno a poco a poco disarmato facendolo apparire inutilmente costoso.

    Leave a Reply