Romano all’attacco di Patriciello: “Noto solo per le tante assenze a Bruxelles”

Scritto da DrakunoW on . Postato in DAL PORTALE, dal web

Ad aprire il duello era stato Massimo Romano. Commentando le osservazioni degli utenti di Facebook il leader di Costruire Democrazia nei giorni scorsi era tornato ad attaccare il governo regionale e con esso aveva tirato in ballo Aldo Patriciello (“Nel centrosinistra molisano comanda l’europarlamentare, che si sceglie anche i candidati di centrodestra per non disturbare i manovratori”). 

il Papa sarà in Molise il 5 luglio

Scritto da DrakunoW on . Postato in DAL PORTALE

(ANSA) – CAMPOBASSO, 5 APR – Papa Francesco visiterà il Molise il prossimo 5 luglio. Ad annunciarlo in una nota è l’arcivescovo di Campobasso-Bojano, mons.Giancarlo Bregantini. “È una gioia immensa” dice monsignor Bregantini.”Il programma dettagliato – spiega – sarà concordato in seguito. Per ora possiamo sapere che nella mattinata visiterà la nostra città di Campobasso, sostando poi nel pomeriggio ad Isernia. Già fin d’ora ringraziamo Papa Francesco per aver scelto di farci questo dono”.

Delibera di Giunta n. 64 del 27/03/2014

Scritto da DrakunoW on . Postato in DAL PORTALE

In un periodo di crisi nera come questo che stiamo attraversando, dove le aziende hanno chiuso e la gente non sa a quale santo appellarsi, sarebbe stato bello da parte del primo cittadino e di tutta la giunta avere un cenno , non dico di rinunciare  ( come il nostro sindaco  ha detto per anni all’ex sindaco Cotugno) all’indennità, ma un piccolo cenno sarebbe bastato ,anche una riduzione simbolica…..

A distanza di quasi un mese la richiesta fatta dal Consigliere Cantone è ancora una delle tante domande senza risposta….. risponderà a qualcosa o qualcuno questa amministrazione?

Scritto da DrakunoW on . Postato in DAL PORTALE

iL 12 MARZO UN GIORNALE LOCALE RIPORTO’ QUESTA NOTIZIA , STIAMO PARLANDO DI SICUREZZA NELLE SCUOLE CHE ALLO  STATO DEI FATTI ” SEMBRA” CHE SIANO PRIVE DI CERTIFICATI DI AGIBILITA’. “Sul tema della sicurezza delle scuole non si può scherzare o essere superficiali. Per questo sarebbe inaccettabile e oltemodo grave se si accertasse che il vicesindaco ha mentito in Consiglio”. Alfonso Cantone non le manda a dire e, dopo una accurata ‘indagine’ sul caso, va all’attacco dell’amministrazione comunale e del delegato all’Edilizia scolastica in particolare. Secondo il capogruppo di “Venafro che vorrei”, Alfredo Ricci non avrebbe detto tutta la verità in risposta ad una precisa interpellanza. Durante il Consiglio dello scorso 27 dicembre, infatti, il vicesindaco aveva affermato sostanzialmente che tutte le scuole della città possiedono le certificazioni previste dalla normativa. 
mediatore

Vicenda Franco Valente vs. Antonio Sorbo ( Sindaco della Città), un pò di ordine.

Scritto da DrakunoW on . Postato in DAL PORTALE

Abbiamo riportato alcune news ma forse non s’e’ capito tanto…. Dal portale diciamo a entrambi, siete due menti ” cercat r fa checcosa” , ma pare che tra i due non manchi mai  l’0ccasione per punzecchiarsi reciprocamente tramite i social network o qualunque straccio di giornale locale. Giornali che invece di riappacificare le parti, intenzionalmente cercano di creare zizzanie e incomprensioni, per i vostri rancori personali non ci possono rimettere sempre i venafrani. 
800px-Acacia_dealbata

Festa della Donna

Scritto da DrakunoW on . Postato in DAL PORTALE

La giornata internazionale della donna (comunemente definita in modo improprio festa della donna) ricorre l’8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui esse sono ancora fatte oggetto in molte parti del mondo. Questa celebrazione si è tenuta per la prima volta negli Stati Uniti nel 1909, in alcuni paesi europei nel 1911 e in Italia nel 1922. Il « Woman’s Day » negli Stati Uniti (1908-1909)
download

Segretaria Condannata, è polemica ( a presentare l’esposto alla Corte dei Conti furono il consigliere Carlo Potena e Sorbo)

Scritto da DrakunoW on . Postato in DAL PORTALE

La condanna rimediata dalla segretaria del comune di Venafro Anna Cascardi dinanzi alla Corte dei Conti per la vicenda delle indennità di fine mandato all’ex sindaco Nicandro Cotugno, fa scoppiare una vera e propria “bomba” all’interno della maggioranza. E Città Nuova chiede addirittura la testa della segretaria. Durissimo il presidente di questa  associazione Giuseppe Notte che mette in evidenza che a fare l’esposto alla Corte dei Conti furono il consigliere comunale Carlo Potena e l’attuale sindaco di Venafro Antonio Sorbo che all’epoca della vicenda sedeva tra i banchi dell’opposizione come capogruppo della stessa Città Nuova, fatto trae origine scrive appunto il presidente No, te dall’esposto presentato dagli allora consiglieri di minoranza Potena e Sorbo, in seguito al quale la Corte dei Conti instaurava un giudizio di responsabilità ai danni della Segretaria Comunale, accusata di aver indebitamente liquidato una indennità di fine mandato pari ad euro 6.949,20 in favore di Nicandro Cotugno, per i periodi in cui da vice sindaco aveva svolto le funzioni di sindaco. In particolare i magistrati evidenziano che nonostante “il consigliere Potena ha segnalato alla dottoressa, tra l’altro, la violazione della norma….., l’odierna convenuta ha risposto che avrebbe provveduto a formulare apposito quesito al Ministero dell’Interno. Ciò avrebbe consentito all’Amministrazione, una volta acquisito il parere ministeriale, di attivare una procedura di autotutela che consentisse il recupero della somma indebitamente eroga. Tuttavia, e in ciò risiede l’elemento della grave negligenza, la segretaria comunale non ha dato alcun seguito alla propria manifestazione di intenti, così omettendo di tutelare le ragioni dell’amministrazione”. Per questi motivi è condannata al pagamento della somma complessiva di euro 2.800,00 in favore del Comune di Venafro, a parziale risarcimento del danno erariale causato.” Poi Notte provocatoriamente chiama in causa l’ex daco Cotugno: “E’ da un po’ di giorni che siamo a conoscenza della notizia ma mo rimasti in attesa dell’ennesimo comunicato dell’ex primo cittadino NicandroCotugno, il quale ha sempre dichiarato amore per la propria Città e siamo sicuri che non avrà alcun problema a restituire ciò che indebitamente ed illegittimamente gli è stato corrisposto. ” Poi l’affondo finale di Notte relativamente alla posizione della Cascardi:”Ma leggendo la sentenza, ciò che più sconvolge, è apprendere che, nonostante il consigliere Potena avesse segnalato alla segretaria comunale “la possibile violazione della norma, la stessa negligentemente non dava seguito all’intento manifestato e, dunque, consapevolmente comportato un danno erariale al Comune di Venafro”. E’ chiaro che, a prescindere dall’entità del danno, probabilmente, lo stesso episodio verificatosi altrove, avrebbe avuto immediate conseguenze. Ci chiediamo anche a questo punto se possa sussistere ancora un rapporto fiduciario tra questa amministrazione comunale e la segretaria. Non spetta a noi trarre delle conclusioni, che lasciamo a chi di dovere e all’opinione pubblica.” Insomma Città Nuova chiede a Soffio di cambiare segretaria. E il” caso Cascardi” potrebbe mettere a dura prova la compattezza della maggioranza. Staremo a vedere. fonte: quotidianomolise